Sabato mattina (cioè domani 9 luglio 2016) il Presidente Dorigatti ha convocato le oltre 100 associazioni che dovranno proporre i nomi per le nomine ancora da coprire per la Consulta per la revisione dello Statuto di Autonomia.

Quello che si prospetta all’orizzonte è un’altra occasione persa dal apolitica di dialogare con i territori. Alcune associazioni sono già partite per cercare consenso per se e per i propri rappresentanti e poi in ogni caso il Presidente Dorigatti dovrà fare le sue scelte finali e nessuna sa b bene come…  forse si capirà meglio domani.

SPS ci sarà con il gruppo delle culturali e tuttavia abbiamo lavorato in questi gironi per sollecitare il Presidente Dorigatti a considerare l’opportunità di far partire un lavoro parallelo che stimoli le associazioni e la politica a dialogare seriamente su questi temi e a includere il maggior numero possibile di strumenti per il coinvolgimento dei territori e perchè il piano dei diritti sia tutelato con ogni mezzo. Ci aspettano tempi duri e avere un buon statuto sarà di grande aiuto.

Qui in allegato trovate la lettera che come Più Democrazia, SPS ed ACLI abbiamo mandato a Dorigatti perché si assuma un percorso che approfitti di questo patrimonio di cittadinanza che si è reso disponibile. Buona fortuna.

2016 07 07 Consulta Documento per assemblea

““Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.” San Francesco